35 DL NEWS 2017 VOL X

Foglio telematico a cura di Decio Lucano 11 ottobre 2017   Decio Lucano [[email protected]]

IL CASO ONORATO/MOB Y: Lo strano ed incomprensibile patriottismo di  uno stimato armatore

 

 Come mai i nostri bravissimi giornalisti dello shipping non si sono posti questa domanda ? 

 

Ho letto recentemente di una coraggiosa decisione da taluni definita storica, sia per la forma che  per il contenuto, presa dal Comitato di Gestione Portuale di Genova. Si tratta del rigetto della richiesta di Moby-Tirrenia  ad operare in autoproduzione  come impresa portuale ex art.16 legge 84/94. L’autorizzazione è stata concessa solo per quel che riguarda l’imbarco e sbarco rotabili e solo al terminal traghetti e non negli altri terminals.

A proposito ! Ma Moby-Tirrenia non appartiene a quel Vincenzo Onorato che da mesi ci delizia con nuovi proclami di sedicente patriottismo gloriandosi del fatto che impiega sulle sue navi solo equipaggi italiani? C’è da chiedersi quanto spontaneo sia il patriottismo di questo armatore “tutto italiano” che , gestendo navi di bandiera italiana, su traffico tra porti “tutti italiani” è obbligato, a norma delle vigenti leggi in materia, ad utilizzare equipaggi di nazionalità italiana ?  Quali sono i suoi meriti ?

Attende forse un riconoscimento al ”valor patrio” per l’ottemperanza all’obbligo citato? E cosa dire allora di tutti gli altri italiani che lo fanno in silenzio? Ma cosa pensa la gente quando legge tutti quei proclami corredati, recentemente, anche di foto di uomini e donne  degli equipaggi, esempi e testimonianza di questa sua “missione a tutela del lavoro italiano”? Chissà quanto costa ogni pagina di quotidiano monopolizzata da questo “bizzarra” pubblicità non da tutti ben compresa ?

Qualcuno commenta che si tratta di una operazione mediatica, la cui comprensione non è alla portata di tutti ma che troverà presto un suo sbocco verso qualcosa di inimmaginabile per i comuni mortali… Quali saranno i tempi ? prima o dopo le elezioni?....

Tobia Costagliola

Torre d'amare sempre presente