NEWS DEL GIORNO

«Nautici, stop ai corsi a carico dei diplomati» / INTERVISTA

Genova - Sabato il premio san giorgio: rilanceremo sgravi sulla formazione e alternanza scuola-lavoro. Lettich (Collegio Capitani): «Una misura a basso costo che incentiverebbe la carriera marittima».

 ESCAPE='HTML'

Genova - Sabato sarà assegnato ai migliori studenti dell’istituto nautico il 50esimo premio San Giorgio, organizzato dal Collegio capitani di lungo corso e macchinisti. Ci sarà un riconoscimento importante, molte autorità, però il presidente del Collegio, Giovanni Lettich, promette che non sarà solo una festa, «ma anzi l’occasione - dice l’ex capo dei piloti genovesi - per rilanciare alcune battaglie, e annunciarne di nuove».

Partiamo dalle novità.

«Dedicate ai diplomati dei nautici: per ottenere il libretto di navigazione, devono sostenere i corsi professionali di base, che costano 1.000-1.200 euro. Ecco, vorremmo che questi oneri non fossero a carico dei ragazzi o delle loro famiglie, ma dello Stato».

Scusi, ma quanti diplomati escono ogni anno dai nautici?

«Di istituti in Italia ce sono 65, ogni anno diplomano circa 1.600 persone. Ma siamo concreti: dire che il 30% intraprende la carriera marittima, è già una stima al rialzo. Proprio per questo chiederemmo un contributo post-diploma, evitando sprechi e togliendo una barriera alla carriera marittima. Per concretizzare questa proposta stiamo valutando vari percorsi normativi».

Intanto la vostra proposta sugli sgravi alla formazione non è passata......clicca qui

Torre d'amare sempre presente